martedì 8 agosto 2017

Cartoline dall'Europol: destinatari 21 tra i più pericolosi criminali

repubblica.it
a cura di VALENTINA BARRESI

Cartoline dal Vecchio Continente, indirizzate ai 21 criminali più ricercati dall'agenzia di polizia europea. A richiamarli in patria è una campagna estiva, che in chiave umoristica mira ad attrarre utenti sul sito dell'Europol nel tentativo di rintracciare i fuggitivi, corredati anche di scheda personale. Dagli inviti ai party del conte Dracula alle patatine belghe, dalle soleggiate coste italiane sino agli appelli di Babbo Natale in persona, sono diverse le trovate per provare a 'riacciuffarli'. Da gennaio 2016, grazie al lancio della pagina web, che consente segnalazioni anonime sui latitanti di primaria importanza, sono 14 i ricercati finiti in manette

Cartoline dall'Europol: destinatari 21 tra i più pericolosi criminali

  • "Caro Ernest, abbiamo provato a rintracciarti ma sei offline da un bel po'. Per favore, ricontattaci. Saluti, la polizia".
    Ernest Gammer. Nato in Russia il 21 aprile 1985, è stato condannato a quattro anni per tentato omicidio e lesioni aggravate: nel 2010, in un nightclub di Tallin, ha accoltellato diverse volte un uomo. Alto circa 1 metro e 80, parla il russo e l'inglese.  
Cartoline dall'Europol: destinatari 21 tra i più pericolosi criminali

"Caro Tibor, non ti si vede da un po'! C'è ancora un posto per il nostro prossimo viaggio sugli sci. Per favore, torna per goderti le nostre belle Alpi. A presto. La polizia austriaca". 
Tibor Foco. 2900 euro di ricompensa per chiunque fornisca informazioni utili alla sua cattura. Nato il 18 aprile 1956 in Austria, è alto un metro e 75. Occhi blu, parla inglese, francese, tedesco e ungherese. Sospettato di avere ucciso una prostituta il 13 marzo 1986, un anno dopo è stato condannato all'ergastolo: il suo caso è stato riaperto nel frattempo. Il 27 aprile 1995 l’evasione: si è dato alla macchia, mentre era in permesso studio. 

Cartoline dall'Europol: destinatari 21 tra i più pericolosi criminali
"Caro Marko, le acque dell'Adriatico sentono la tua mancanza. Salpa con noi per un viaggio che non dimenticherai!". 
Marko Nikolic. Croato, occhi neri, è nato il 26 aprile 1963 ed è alto circa un metro e 70: il 22 marzo 2001 a Zagabria ha partecipato all'organizzazione dell'omicidio di Vjeko Slisko. Condannato a 15 anni di prigione, parla croato e spagnolo.