domenica 23 luglio 2017

Susa, in bici sull'autostrada: sospeso agente Polstrada per il video con gli insulti razzisti e le offese a Boldrini

repubblica.it
di JACOPO RICCA

Il filmato, che il poliziotto invita a condividere, dopo aver girato alcuni giorni su Facebook è finito inevitabilmente anche sul desktop dei superiori. Il caso finisce in procura



Insulti razzisti ai profughi e offese alla presidente della Camera, Laura Boldrini, da parte di due agenti della polizia stradale di Susa. In un video, che circola da alcuni giorni su Facebook, si vede ma soprattutto si sente un poliziotto seduto accanto al conducente di un'autopattuglia che sta scortando un uomo, probabilmente un extracomunitario, in sella a una bicicletta sulla corsia di emergenza dell'autostrada Torino-Bardonecchia: "Risorse della Boldrini - commenta l'agente con fervore - ecco come finirà l'Italia: tutti su una Graziella in autostrada a comandare". Poi le frasi più dure: "Voi che amate la Boldrini, voi che avete voluto questa gente di m... in Italia. Goditi questo panorama, ecco le risorse della Boldrini: un tipo che pedala sulla Graziella pensando che sia una strada normale, con le cuffiette in testa".

Questo video, di 51 secondi, è stato in un primo momento inviato in una chat privata, ma poi ripreso su diversi profili Facebook, ed è finito anche sul tavolo dei superiori dei due agenti, che dopo aver accertato l'identità di chi era in servizio quel giorno ne hanno segnalato i nomi alla procura di Torino, che sta valutando se ci siano dei profili di reato. In particolare una certa attenzione è stata posta sul contenuto razzista di alcune delle frasi pronunciate dalla voce fuori campo. L'uomo in bicicletta, che viaggia in autostrada in sprezzo di qualsiasi regola del codice della strada, è stato scortato dalla volante della Stradale fino al casello di Avigliana, ma a quanto pare non è stato nemmeno multato. Altro aspetto su cui bisognerà chiarire se i poliziotti hanno commesso una violazione.

I vertici della polizia Stradale piemontese non hanno voluto commentare ufficialmente l'episodio, ma il poliziotto è già stato sospeso dal servizio e nei suoi riguardi è stato avviato un procedimento disciplinare.