lunedì 24 luglio 2017

Salvini, solidarietà all'agente sospeso: "Io sto con lui è la Boldrini che sbaglia lavoro"

ilgiornale.it
Gabriele Bertocchi - Sab, 22/07/2017 - 10:54

Matteo Salvini è intervenuto sul caso del poliziotto sospeso per i commenti razzisti e sulla presidente della Camera. Il leader leghista ha espresso la sua solidarietà all'agente

Sul caso del poliziotto sospeso dopo aver filmato un extracomunitario che viaggiava in sella a una bicicletta nella corsia di emergenza dell'autostrada è intervenuto il leader della Lega Nord Matteo Salvini.

Solidarietà dalla Lega

Nella mattinata di sabato 22 luglio, il leghista scrive: "Io sto con questo Poliziotto! Altro che sospensione, merita un premio per aver evitato morti o feriti. È la Boldrini che ha sbagliato lavoro". Il post ha rapidamente raggiunto oltre mille condivioni e altrettanti commenti in favore dell'agente sospeso.

Il poliziotto dopo un'inchiesta intera fatta dai superiori dell'uomo è stato sospeso ed è stato aperto un procedimento disciplinare contro di lui. Non solo è scattata anche una segnalazione alla procura di Torino che starebbe valutando eventuali ipotesi di reato. Nel video girato dal poliziotto lo si sente dire: "Risorse della Boldrini, ecco come finirà l'Italia: tutti su una Graziella in autostrada a comandare". E ancora: "Voi che amate la Boldrini, voi che avete voluto questa gente... Goditi questo panorama, ecco le risorse della Boldrini: un tipo che pedala sulla Graziella pensando che fosse una strada normale, con le cuffiette in testa".

Solidarietà che arriva anche da Roberto Calderoli, vicepresidente del Senato e responsabile organizzazione e territorio della Lega Nord: "Esprimo tutta la mia solidarietà e vicinanza al poliziotto sospeso solo per aver fatto una battuta, non offensiva, in cui faceva riferimento al presidente Boldrini".

E ancora: "Vorrei capire la logica per cui lunedì un agente di Polizia, a Milano, si prende una coltellata da un immigrato clandestino mentre sta facendo il suo dovere e nessuno nelle alte sfere istituzionali, nemmeno la presidente Boldrini, si indigna, come nessuno si indigna per l’immediata scarcerazione del suo aggressore, espulso in quanto clandestino, ma senza scontare un giorno di carcere per aver tentato di uccidere un uomo, e poi invece un altro agente, che tra l’altro sta compiendo un importante intervento per evitare gravi incidenti per colpa di un immigrato che sta pedalando in bici in autostrada, viene sospeso dal servizio solo per una battuta per nulla offensiva e che la maggior parte dei cittadini sicuramente condividono. In questo Paese è più grave fare una battuta che sferrare una coltellata per uccidere?".



"Se i sondaggisti facessero un’indagine tra i cittadini per sapere se condividono il pensiero del poliziotto sospeso dal servizio, solo per una battuta non offensiva sulle ‘risorse’ della signora Boldrini, si sfiorerebbe il 100% dei consensi. Grazie a questo agente per aver fatto bene il suo dovere, gestendo al meglio un’emergenza che poteva degenerare in tragedia, evitando un incidente in autostrada per colpa di questo immigrato in bici, e massima vicinanza per aver detto quello che tutti noi pensiamo. 

E, aggiungo, che in tanti pensano anche a sinistra, parlamentari inclusi: per la signora Boldrini esistono solo gli immigrati, tutti bravi e belli nelle sue dichiarazioni, peccato che poi la stessa Boldrini taccia in maniera imbarazzata quasi ogni giorno quando le sue ‘risorse’ commettono reati di ogni genere. Signora Boldrini perché lunedì non ha detto nulla del clandestino che ha accoltellato un poliziotto a Milano? Sono queste le risorse della signora Boldrini? Immigrati che accoltellano i poliziotti o girano in bici in autostrada rischiando di provocare incidenti? Credo davvero che oggi tutti i cittadini di buon senso stiano dalla parte di questo bravo poliziotto ingiustamente e assurdamente sospeso dal servizio": ha dichiarato l'on.Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e Segretario della Lega Lombarda