mercoledì 19 luglio 2017

Napoli: tra i luoghi più pericolosi al mondo secondo la classifica del Sun

repubblica.it
di PAOLO DE LUCA

Per il tabloid inglese il capoluogo partenopeo finisce tra i “Most Dangerous Corners of the Earth” (gli angoli più pericolosi del pianeta)

Napoli: tra i luoghi più pericolosi al mondo secondo la classifica del Sun

Napoli città più pericolosa d’Europa? Per il giornale inglese "The Sun", diffuso in tutto il Regno Unito, non ci sono dubbi. La città detiene il record negativo almeno per tutta la parte occidentale del continente: quella orientale se la contende con Kiev.

È questa la classifica che cerca di colpire i lettori stilata dal tabloid inglese e pubblicata pochi giorni fa a cura dal reporter Guy Birchall. Il capoluogo partenopeo finisce tra i “Most Dangerous Corners of the Earth” (gli angoli più pericolosi del pianeta), alla stregua di Caracas, Raqqua, St. Louis, Mogadiscio, San Pedro Sula e altri sette famigerati luoghi. La classifica di questi “hellholes”, buchi dell’inferno, è stilata seguendo alcuni specifici valori: dallo spaccio di droga dei cartelli di narcotrafficanti, alla violazione dei diritti umani, al terrorismo e la guerra, fino al crimine. Napoli, col suo tasso di omicidi tra i più alti in Europa, primeggia proprio su quest'ultimo indice.

“La città italiana è famosa in tutto il mondo per i suoi legami con la malavita organizzata”, si legge nel pezzo. Che prosegue: “La Camorra si differenzia dalla Mafia in Sicilia e dalla ‘Ndrangheta in Calabria, per la sua organizzazione non gerarchica, suddivisa in più clan”. Ancora, riferimenti ai delitti della “Paranza dei bambini” e alle guerre per accaparrarsi territori sottratti all’autorità dei precedenti boss. Insomma: “La città ha così una cattiva reputazione - conclude, esagerando, Birchall - che la frase “Va’ a Napoli, è uguale a “Va’ all’inferno” .

"Un giudizio falso e superficiale da parte di chi evidentemente non ha mai passato un solo giorno della sua vita a Napoli". Così il sindaco di Napoli Luigi de Magistris giudica l'articolo del tabloid inglese "The Sun". "Napoli - aggiunge de Magistris - è una città piena di problemi, ma sicuramente nelle classifiche del mondo non è collocata nel modo in cui il Sun la vuole collocare. Credo ci sia gente che non ha mai vissuto l'emozione straordinaria di vivere e passare per la città di Napoli. Non sanno cosa si perdono e vanno avanti con affermazioni fuori dalla realtà, ovviamente risibili ma che non producono danno alla nostra città".

"Siamo vittime della stupidità di molte delle classifiche che testimoniano quanto sia forte il pregiudizio nei confronti di Napoli". Non usa mezzi termini il rettore della Università Federico II Gaetano Manfredi per respingere al mittente la classifica stilata dal tabloid inglese Sun che relega il capoluogo partenopeo tra le dieci città più pericolose del pianeta. "Non dobbiamo farci coinvolgere - sottolinea - da questi luoghi comuni che circolano negli ambienti internazionali. Penso comunque che classifiche come queste, pur nella loro superficialità, debbano fare da pungolo per spingerci tutti ad assumerci le nostre responsabilità e a smentire questi luoghi comuni con i fatti".