sabato 17 giugno 2017

Un cane abbandonato fuori dal rifugio porta con sé una lettera della sua vecchia famiglia

lastampa.it
cristina insalaco



«Ciao, mi chiamo Buddy. Ho fatto tutte le vaccinazioni e ho preso i farmaci contro le pulci. Sono troppo grande per vivere nel mio vecchio appartamento, e ho bisogno di una casa con un grande cortile. Vado d’accordo con i bambini. È molto difficile per me lasciare la casa in cui sono stato amato, ma spero di trovare lo stesso amore con una nuova famiglia». Questo è il bigliettino che hanno scritto i suoi precedenti proprietari prima di abbandonarlo dentro a una gabbia davanti all’ingresso di un rifugio in costruzione. 



Ad accorgersi di Buddy è stato un volontario della Henry County Humane Society, che ha trovato l’animale senza acqua né cibo. Quando è stato liberato e portato al canile della zona, era spaventato e confuso, ma ben presto ha instaurato un ottimo feeling con i volontari della struttura. «Per sicurezza l’abbiamo vaccinato una seconda volta - dicono - in modo da poterlo dare in adozione». 



Quando i responsabili del canile hanno raccontato sui social la sua storia, il cagnolino ha ricevuto molte richieste di adozione. E alla fine Buddy è stato preso da una famiglia che ha un altro cane che gli assomiglia molto: «Oggi ha un grande cortile dove poter correre proprio come c’era scritto sul foglietto - dicono i nuovi padroni -. Abbiamo realizzato i suoi desideri, quelli della precedente famiglia, e anche i nostri». Ed è stata dedicata a lui una raccolta fondi per sostenere la costruzione del nuovo rifugio, davanti al quale Buddy era stato abbandonato.