lunedì 5 giugno 2017

La foto del monsignore gay finisce in un tweet del Vaticano (poi viene rimossa)

lastampa.it



È stato rimosso dall’account dell’Obolo di San Pietro il tweet con la foto di un monsignore gay. Il tweet è stato on line per un paio d’ore ed è stato cancellato intorno alle 18.15. In ogni caso, la sala stampa vaticana, interpellata dall’Ansa sulla vicenda, ha fatto notare che l’account twitter dell’Obolo di San Pietro è gestito esternamente.

Krzysztof Charamsa, la persona ritratta nel tweet con il fidanzato, è un teologo polacco diventato famoso dopo il suo coming out nel 2015. Oggi ha 45 anni e non vive più a Roma ma a Barcellona. Ha scritto un libro sulla sua vicenda, tradotto in diverse lingue, ed è diventato un punto di riferimento delle organizzazioni internazionali che si occupano dei diritti degli omosessuali. In Vaticano era un teologo quotato, un esperto canonista e insegnava in due università pontificie (la Gregoriana e la Regina Apostolorum); era anche Segretario aggiunto della Commissione Teologica Internazionale e officiale della Congregazione per la Dottrina della Fede, il dicastero `custode´ degli insegnamenti della Chiesa.

Dicastero che più è stato attaccato dallo stesso Charamsa una volta che ha dichiarato la sua omosessualità: «è il cuore dell’omofobia della Chiesa cattolica». Sospeso dai suoi incarichi in Vaticano, da fine ottobre del 2015 era stato sospeso anche dal sacerdozio dalla sua diocesi polacca di Pelplin.