giovedì 18 maggio 2017

Qualcomm fa causa a Foxconn e altre tre società che producono gli iPhone

lastampa.it

Il colosso dei processori prosegue nella sua battaglia legale contro Apple, che avrebbe pagato royalties più basse del dovuto. E stavolta attacca le aziende dove nasce lo smartphone di Cupertino



La battaglia legale tra Qualcomm e Apple si inasprisce ancora. Ieri la prima ha fatto causa alle quattro società che producono gli iPhone e iPad che Apple vende a livello globale, accusandole di avere violato le licenze per l’uso dei prodotti del colosso americano dei processori. 

Come si legge in una nota, Qualcomm ha presentato a un tribunale della California un esposto contro Foxconn, Pegatron Corporation, Winstron e Compal Electronic. Le quattro società sono accusate di avere violato gli accordi di licenza dei prodotti di Qualcomm, rifiutando di pagare le dovute royalty per l’uso di tecnologie coperte da licenza. 

Qualcomm ha chiesto il risarcimento di danni e un ordine del tribunale che imponga ai quattro produttori di attenersi ai propri obblighi. «È spiacevole che si debba compiere queste azioni contro società che da lungo tempo usano i prodotti in licenza per fare valere i nostri diritti, ma non possiamo lasciare che questi produttori e Apple usino la nostra proprietà intellettuale, che ha un valore, senza pagare le royalty eque e ragionevoli, che hanno acconsentito a versare», si legge.