mercoledì 17 maggio 2017

Hacker minacciano Disney di pubblicare il nuovo film di “Pirati dei Caraibi”

lastampa.it
enrico forzinetti

Secondo due siti è stato il Ceo Bob Iger a rivelarlo: all’azienda è stata chiesta una somma in bitcoin per non vedere in rete alcuni spezzoni del quinto capitolo della saga. “La vendetta di Salazar” arriverà nelle sale italiane il 24 maggio



Gli hacker colpiscono ancora e questa volta tocca al quinto capitolo della saga Pirati dei Caraibi realizzata da Disney. Sarebbe stato lo stesso Ceo dell’azienda Bob Iger a rivelare che alcuni pirati informatici hanno chiesto un elevato riscatto per impedire il rilascio online di un film in uscita, senza però indicarne il titolo. Disney si è rifiutata di pagare e sta collaborando con l’Fbi.

La notizia è stata riportata dai siti The Hollywood Reporter e da Deadline . Secondo quest’ultimo si sta parlando de La vendetta di Salazar, titolo in italiano del quinto appuntamento della saga che vede Johnny Depp nei panni del capitano Jack Sparrow. Il film è atteso nelle sale italiane dal 24 maggio.
Stando a quanto ha rivelato The Hollywood Reporter la minaccia degli hacker, finora non ancora identificati, sarebbe quella di pubblicare alcuni spezzoni di 20 minuti del film. Tutto questo se la casa produttrice decidesse di non pagare un’elevata somma di denaro in forma di bitcoin. Cifra di cui però non si conosce la precisa entità.

Soltanto qualche settimana fa è stata la serie tv Orange is the new black vittima di un simile ricatto. Netflix non ha pagato e così gli hacker hanno messo in rete 10 delle 13 puntate della quinta stagione in uscita a inizio giugno. A fine 2014 Sony aveva subito un pesante attacco informatico realizzato per spingerla a ritirare dal mercato il film The Interview sulla Corea del Nord.