giovedì 11 maggio 2017

Chiara Ferragni, il cuore con Fedez il portafoglio con l'ex-fidanzato

repubblica.it
di ETTORE LIVINI

La influencer di Cremona entra nel capitale della Foorban, start-up per il cibo a domicilio fondata da un trio di giovani manager tra cui l'ex fidanzato Riccardo Pozzoli, socio di tutte le aziende della promessa sposa del rapper

Chiara Ferragni, il cuore con Fedez il portafoglio con l'ex-fidanzato

Il cuore con Fedez. Il portafoglio con l'ex-fidanzato. Chiara Ferragni - cui il fiuto per gli affari non manca di sicuro - consolida con un uno-due da sogno una primavera indimenticabile sia sul fronte sentimentale che su quello economico. La mediaticissima richiesta di nozze live durante il concerto all'Arena di Verona del rapper - con tanto di "sì" in diretta - ha spazzato via le piccole nubi addensatesi sul loro rapporto dopo quelle poche drammatiche ore (almeno sui social) in cui i due avevano smesso di seguirsi su Instagram.

Dietro le quinte però, senza troppa grancassa mediatica, la blogger più amata dalle teenager di tutto il mondo ha rafforzato pure il legame (ora puramente finanziario) con Riccardo Pozzoli, suo compagno fino a qualche tempo fa e la mente imprenditoriale che ha costruito un tassello alla volta la Ferragni Spa. La influencer è entrata con una quota dell'1,21% nel capitale della Foorban, start-up nella ristorazione a domicilio fondata 10 mesi fa da Pozzoli, Stefano Cavaleri - ex analista finanziario di Vodafone - e Marco Mottolese. La partecipazione le è stata girata a titolo gratuito dallo stesso Pozzoli. La società di Milano produce in laboratorio i pasti (4mila solo a marzo) che poi consegna in giro per la città.

Gli affari vanno bene, crescono "al ritmo del 20% al mese", come ha raccontato di recente Cavaleri e i tre giovanissimi imprenditori hanno deciso di aprire il capitale a nuovi azionisti tra cui l'amica, inserita da Forbes tra  i 30 under 30 più influenti d'Europa. In contemporanea hanno aperto un nuovo round di finanziamenti che ha consentito di raccogliere in pochi giorni 650mila euro. Soldi che portano a 1,2 milioni i mezzi ottenuti dal mercato in meno di un anno e che saranno investiti per ricerca e sviluppo, marketing per far conoscere meglio il brand e i supporti informatici per gestire il servizio.

La ratio della scommessa di Ferragni è chiara: l'amore è una cosa, gli affari un'altra. E quando si parla di soldi, squadra che vince non si cambia. L'asse finanziario tra lei e Pozzoli - "oggi siamo fratello e sorella", ha tranquillizzato lui i fan di Fedez su Vanity Fair - non ha in effetti mai scricchiolato, superando senza contraccolpi la fine della loro relazione sentimentale dopo cinque anni di passione. Tbs Crew e Serendipity, le due aziende italiane della giovane imprenditrice cremonese attorno a cui ruota l'universo milionario del suo sito "The Blonde

Salad", sono un piccolo impero per due, con Chiara primo azionista ma al suo fianco Esuriens, azienda controllata da una fiduciaria il cui amministratore unico è Pozzoli. I due, visti i risultati di bilancio, ci sanno fare. Il fatturato di Serendipity è salito dai 200mila euro del 2014 agli 1,5 milioni del 2015 (ultimo bilancio disponibile) con utili per 700mila euro e rotti, con una redditività da gioiello hi-tech. Stesso discorso per Tbs Crew che ha raddoppiato i ricavi a due milioni con un bilancio ampiamente in attivo. L'amore è una cosa meravigliosa. Ma i soldi (anche quando l'amore finisce) sono per sempre.