sabato 22 aprile 2017

La sua morte dieci giorni dopo quella della sorella: la storia dei due gemelli ultracentenari di Giarole

lastampa.it
franca nebbia

Firmino Narratone è mancato ieri a 102 anni al Soggiorno Airone di Giarole dove dal 2014 aveva vissuto con Irma


Irma e Firmino Narratone

Oltre un secolo di vita sulle spalle, 102 per l’esattezza, per Firmino Narratone mancato ieri al Soggiorno Airone di Giarole dove dal 2014 viveva con la gemella Irma. Ma proprio la morte della sorella, avvenuta una decina di giorni fa, aveva lasciato un vuoto incolmabile nel cuore di Firmino che avrebbe compiuto 103 anni il 1° novembre. «E’ stato lucido fino alla fine» dice il personale della casa di riposo che aveva organizzato una grande festa quando i due fratelli avevano compiuto 100 anni «Firmino, pur aiutandosi con un bastone da passeggio, veniva spesso in ufficio a farci visita». Il figlio Giuseppe, ingegnere , che abita a Viguzzolo, lo ricorda «come un uomo tutto d’un pezzo, dai principi saldi.

La zia aveva lavorato a lungo in campagna e accudendo la sua famiglia. Firmino invece era un valido meccanico» e aveva inventato un ingegnoso tagliaerba. Lo ricorda il compaesano Piero Guazzo: «gli avevano proposto un brevetto, da cui avrebbe ricavato risorse economiche, ma preferì rinunciarvi per continuare ad avere lavoro». Il rosario sarà recitato questa sera alle 21 nella parrocchia di Giarole, dove, domani alle 10 si terrà la funzione funebre. Firmino, come già Irma, riposerà nel cimitero di Giarole.