sabato 8 aprile 2017

La pubblicità su YouTube sarà solo sui canali con più di 10 mila visualizzazioni

lastampa.it
enrico forzinetti

Stretta della piattaforma sull’inserimento di annunci nei video: in questo modo si cerca di ostacolare chi prova a guadagnare soldi caricando materiale ripreso da altri utenti



Niente più pubblicità sui video finché il canale non ha raggiunto 10 mila visualizzazioni complessive. YouTube ha annunciato una nuova politica per gli utenti che tramite il Programma partner cercano di fare soldi attraverso gli annunci pubblicitari, dopo aver caricato i loro video sulla piattaforma.
Come sottolineato nel post, la decisione serve per impedire che alcune persone riescano a guadagnare condividendo materiale non originale, ma ripreso da altri utenti. Fissando la soglia a 10 mila visualizzazioni del canale si cerca di porre un freno a questi abusi, allo stesso tempo non penalizzando nemmeno troppo chi per la prima volta si butta in questo mondo per avere un ritorno economico.

Oltre a questa stretta sulla pubblicità, la piattaforma ha annunciato anche altre novità. Nelle prossime settimane verranno aggiornate le linee guida per permettere ai nuovi creativi di entrare a far parte del Programma partner di YouTube. Tra le varie cose ci sarà un maggior controllo sui contenuti dei singoli canali e della loro attività.

Misure che si sono rese necessarie dopo alcuni recenti casi che hanno coinvolto YouTube. Soltanto qualche settimana fa inserzioni finanziate dal governo inglese, dal Guardian, dalla BBC, da Channel 4 e dei supermercati Saintsbury’s , erano comparse all’interno di video inneggianti all’odio e all’omofobia. I vari soggetti erano stato così costretti a ritirare i propri annunci pubblicitari.