lunedì 17 aprile 2017

In Danimarca ci sono due mari che non si mescolano mai: potere della fisica

lastampa.it
noemi penna



Due mari che si toccano, combaciano ma non si mischiano mai. A offrire questo straordinario spettacolo della natura è Skagen, punta più estrema del Nord della Danimarca: una lingua di terra dove s'incontrano lo Skagarrak (il Baltico) e il Kattegat (mar del Nord). Le due correnti provengono da direzioni opposte: qui s'incontrano ma non defluiscono l'uno nell'altro ma si scontrano creando una sorta di confine accompagnato da un effetto cromatico altamente suggestivo.

Nessun mistero però: ciò è possibile perché questi mari hanno diverse temperature, densità e salinità. Caratteristiche fisiche che creano una sorta di barriera invisibile sotto l’increspatura costante formata dai due moti ondosi opposti. Il luogo da cui apprezzare appieno i diversi blu dell'acqua che si scontra senza mai mischiarsi è Skagen, nell’isola maggiore dello Jutland: un villaggio di pescatori illuminato da una luce costante e armoniosa che permette di catturare immagini da cartolina.

Per via delle forti correnti, però, è praticamente impossibile fare il bagno fra i due mari. E' possibile bagnarsi solo rimanendo vicinissimi alla riva. Ma a incantare anche dalla spiaggia è la luce, così come l'orizzonte, dove le diverse nuance di azzurro dei mari si fondono con quelle del cielo.