martedì 11 aprile 2017

Il sorriso dell'anatroccolo salvato dai binari poco prima dell'arrivo del treno è contagioso

lastampa.it
noemi penna



Questo anatroccolo sembra sorridere, felice come non mai, proprio come l'ingegnere ferroviario che lo ha salvato da morte certa, portando via dai binari dove, da lì a poco, sarebbe passato un treno.
E non era da solo. Il pulcino fa parte di una nidiata di anatre trovata casualmente dagli ingegneri James Fox e Ryan Milligan mentre erano a lavoro, su un tratto della ferrovia neozelandese vicino a Pongakawa, nella Bay of Plenty.



I due si trovavano a bordo di un veicolo misto strada-rotaia. E per fortuna stavano andando abbastanza piano per vedere i sei anatroccoli sgambettare proprio affianco alle travi d'acciaio che stavano percorrendo. Mamma anatra voleva attraversare i binari ma i suoi piccoli, non riuscendo a sorpassare gli ostacoli, sono rimasti intrappolati. Il prossimo treno era previsto dopo appena dieci minuti e la coppia ha predisposto rapidamente un'operazione di salvataggio, per strappare i cuccioli da morte certa. 



«Il nostro veicolo non ha una fermata immediata ma per fortuna siamo riusciti a frenare prima di raggiungerli», racconta Ryan Milligan. «Una volta recuperati, abbiamo riunito gli anatroccoli alla madre, che ha starnazzato per tutto il tempo e non vedeva l'ora di portarli via da lì». 
La famigliola è scappata subito via, ma non prima di un selfie, che ha restituito l'immagine di un anatroccolo bello sorridente, quasi consapevole della fortuna che ha avuto.