mercoledì 26 aprile 2017

Il Churchill italiano

lastampa.it
mattia feltri

Potrà essere Renzi il Macron italiano, dal momento che per Hollande era Macron il Renzi francese? E se non sarà Renzi, lo troveremo un Macron italiano? Saremo ottimisti poiché Newsweek aveva trovato in Veltroni il Clinton italiano e Adornato aveva trovato il Clinton italiano in Ciampi, e il Times aveva trovato in Bassolino il Blair italiano ed era d’accordo Rotondi, è Bassolino il Blair Italiano, e Cossiga aveva trovato il Blair della destra italiana in Fini, intanto che, lo stesso Cossiga, aveva trovato in Prodi il Kohl italiano e in Mario Segni l’Aznar italiano, e il Time aveva trovato in Renzi l’Obama italiano, mentre l’Obama italiano era stato trovato in Veltroni da La Razón, e un brillantissimo Gentiloni aveva trovato in Bersani

l’Hollande italiano, e un non meno brillante Casini aveva trovato in Mercedes Bresso la Merkel italiana, così come Forza Italia la Merkel italiana l’aveva trovata in Marina Berlusconi, e Kissinger aveva trovato nel padre Silvio la Thatcher italiana, ma Crosetto la Thatcher italiana l’aveva trovata in Fornero, e Bertinotti aveva trovato sempre in Silvio il Sarkozy italiano, e i movimenti gay avevano ovviamente trovato in Vendola lo Zapatero italiano, intanto che i vendoliani avevano trovato in Landini il Lula italiano, e l’ambasciatore italiano in America aveva trovato e presentato in Leoluca Orlando il Rudy Giuliani italiano, e fino al blog di Grillo, dove un iscritto ha trovato nel medesimo Grillo il Chavez italiano. Aspettiamo con una certezza: è D’Alema il D’Alema italiano.