domenica 30 aprile 2017

Hacker ricatta Netflix, online la prossima stagione di Orange Is The New Black

lastampa.it
bruno ruffilli

L’azienda di Reed Hastings si è rifiutata di pagare un riscatto, e così 10 puntate su 13 di una delle serie di maggior successo sono state diffuse su BitTorrent. E potrebbe non finire qui

La più grande tv in streaming del mondo, con 100 milioni di utenti in oltre 200 Paesi, messa in scacco da un hacker. Potrebbe essere la trama di una delle serie cult di Netflix, Black Mirror, e invece è la realtà, e a essere colpita è proprio l’azienda di Reed Hastings. Dopo essersi rifiutata di pagare un riscatto, ha visto andare in rete 10 delle 13 puntate inedite della quinta stagione della serie tv Orange is the new black, una delle sue prime e più fortunate serie tv. 

Gli episodi della nuova stagione sono stati diffusi in un file compresso di 11,46 GB via BitTorrent, rintracciabile tramite Pirate Bay, a partire dalle 6 (mezzanotte in Italia, dove la serie è anche trasmessa). L’hacker, che si fa chiamare thedarkoverlord, ieri aveva messo online il primo episodio, per far capire a Netflix che faceva sul serio, secondo quanto riferisce Variety. Netflix aveva in programma di trasmettere la serie a partire dal 9 giugno, ma ora la data potrebbe cambiare.

Lo stesso hacker sostiene su Twitter di avere in esclusiva nuovi prodotti tv delle reti Abc, Fox, National Geographic. Sarebbero stati trafugati nello studio di postproduzione Larson Studios alla fine dello scorso anno. I tre episodi della serie che mandano all’appello non erano ancora stati prodotti quando l’hacker ha violato i server della società.