giovedì 6 aprile 2017

Dopo la maglia rosa del Giro d’Italia il 20 maggio, il paese di Coppi sogna il Tour de France nel 2019

lastampa.it
franco bocca

In quell’edizione, oltre al 100° anniversario della nascita del Campionissimo, saranno trascorsi anche 70 anni dalla prima clamorosa doppietta Giro-Tour, a segno nel 1949



Le celebrazioni per Coppi sono scattate. Ieri è stata presentata a Castellania la partenza della tappa del Giro del 2017, che fra un mese e mezzo porterà la «carovana rosa» dal paese natale di Fausto a Oropa. Ma la frazione del Giro potrebbe essere un semplice «aperitivo». Nel 2019, infatti, in occasione del centenario della sua nascita, potrebbero arrivare a Castellania sia la corsa rosa sia il Tour de France.

Il direttore generale del Giro, cioè Mauro Vegni - ha svelato il sindaco Sergio Vallenzona - ha promesso che farà di tutto per far arrivare qui una tappa a cronometro». Ma nel 2019, oltre al 100° anniversario della nascita di Coppi, saranno trascorsi anche 70 anni dalla prima clamorosa doppietta Giro-Tour, messa a segno nel 1949, manco a dirlo, dal Campionissimo di Castellania. 
Per questo Christian Prudhomme, il patron della Grande Boucle, starebbe pensando addirittura a una cosiddetta «Grande Depart» del Tour dall'Italia che coinvolgerebbe non solo il paese di Fausto, ma anche Cuneo, Sestriere e il Gran Paradiso.