sabato 1 aprile 2017

A bruciar le streghe

lastampa.it
mattia feltri

L’Fbi ha diffuso foto inedite dell’attacco aereo al Pentagono dell’11 settembre 2001. Le foto testimoniano che cosa è successo, dicono i siti, invece non testimoniano un bel niente: chi crede che l’11 settembre sia un inganno globale, troverà all’opposto ulteriore alimento alle sue congetture. Se si cerca «11 settembre» su YouTube, la prima intera schermata ospita video cospirazionisti. Fra le tante novità, il meraviglioso mondo di Internet ha introdotto la realtà componibile: se preferisci che la Terra sia piatta, innumerevoli siti te ne forniranno le prove con procedure e linguaggio scientifici, e un movente gotico: un complotto massonico per abolire Dio e introdurre il nichilismo. 

Ciascuno di noi oggi dispone di supporti per fortificare ogni suo pregiudizio e costruirsi una fenomenologia su misura. C’è chi, in diffidenza alla medicina ufficiale, ha provato a vincere il cancro con la camomilla, e con risultati conseguenti. Chi predispone i neonati a un cosmico abbraccio alla natura imponendogli la dieta vegana (e niente vaccini). La storia fai da te, la geografia fai da te, la farmacologia fai da te, naturalmente il must di stagione, la politica fai da te. E quindi tutto lecito: anche minacciare di morte gli avvocati di Alatri per una nuova, rapida ed efficace giustizia fai da te. Dunque: la Terra è piatta, ci si cura con le radici e gli assassini si appendono all’albero più alto. Quando andiamo a bruciare le streghe, mi fate un fischio?