mercoledì 22 marzo 2017

Bucato: può essere lasciato in lavatrice?

lastampa.it
daniela raspa

Abitudini sbagliate e falsi miti: dal risparmio dei programmi brevi al bucato dimenticato in lavatrice per diversi giorni. Consigli utili
 
bucato

VIETATO LASCIARE IL BUCATO IN LAVATRICE
Per la casalinga perfetta non c’è dubbio: vietato lasciare il bucato in lavatrice una volta finito il lavaggio. Pena il cattivo odore di umidità e peggio la formazione di muffa sui capi, con il rischio di irreversibile danneggiamento. Una volta concluso il ciclo, il bucato andrebbe dunque immediatamente steso all’aria aperta per l’asciugatura. Questo, sicuramente, è il procedimento ideale, ma la realtà a volte è un po’ diversa delle istruzioni da manuale.

QUANTO E’ GRAVE LASCIARE IL BUCATO IN LAVATRICE

Tantissime donne, oggi, si destreggiano tra lavoro, famiglia e faccende domestiche con l’abilità di un equilibrista. Persino riuscire a trovare il tempo per fare una lavatrice a volte risulta difficile. Figuriamoci esser certi che, una volta finito il lavaggio, potremo immediatamente stendere i panni puliti. Ovviamente questo sarebbe il procedimento più corretto. I panni sarebbero, una volta asciutti, sicuramente profumatissimi e freschi.

Tuttavia, se non riusciamo ad avere questo tempismo, non sentiamoci delle pessime casalinghe. Se il bucato resta in lavatrice qualche ora o al massimo l’intera notte non succederà nulla di grave. Specialmente se usiamo un buon detersivo, igienizzante e profumato. L’accortezza che possiamo usare, è quella di aprire almeno lo sportello della lavatrice, in modo da areare un pochino i panni puliti. Naturalmente, se per qualche imprevisto il tempo trascorso dovesse essere troppo e il bucato iniziasse ad avere un cattivo odore di umidità, sarà bene ripetere il lavaggio.

ALTRI FALSI MITI DA SFATARE

Oltre il categorico divieto di lasciare il bucato in lavatrice, ci sono altri miti da sfatare su questo elettrodomestico. Uno è sicuramente l’utilizzo dell’anticalcare. Molti spot minacciano la morte prematura della nostra lavatrice se non si usa ad ogni lavaggio. Ciò è assolutamente falso.
L’anticalcare è infatti utile solo se l’acqua è molto dura, si fanno spesso lavaggi ad alta temperatura e si usa detersivo in polvere. In tutti gli altri casi sarà sufficiente la piccola quantità già presente nei detersivi. Un altro falso mito riguarda il tempo dei programmi di lavaggio. Non sempre quelli più brevi consumano meno. I programmi eco, ad esempio, sono solitamente più lunghi, ma usano meno acqua e a temperatura più bassa.