mercoledì 1 marzo 2017

Benvenuti a Bedrock City, la patria dei Flintstones

lastampa.it
marco moretti

In Arizona un parco divertimenti in cui è stato ricreato l’ambiente de «Gli Antenati»



Su di un altopiano roccioso nel nord dell’Arizona, sulla strada che dal Grand Canyon conduce a Flagstaff, in una regione leggendaria dove sono stati ambientati decine di fumetti e di film western, si incontra una intera famiglia di eroi dei giornalini. I mitici Flinstones, resi famosi nel nostro Paese dal cartone televisivo degli anni Sessanta Gli Antenati. Alla periferia della cittadina di William, erede del celeberrimo Fort William del Far West, quello in cui le giacche azzurre hanno resistito a centinaia di assedi indiani nell’immaginario delle strisce disegnate, si trova Flinstones Bedrock City, un parco divertimenti in cui è stato ricreato l’ambiente de Gli Antenati. 



Non lo si può mancare: è annunciato da una ciclopica scultura dell’esuberante Fred Flinstone. Oltre il cancello, si ripercorrono le disavventure quotidiane di Fred e Barney con le relative mogli. Ripensando al grido «Wilma dammi la clava», si visita il loro villaggio troglodita composto di case, scuola, ospedale, prigione, teatro e ufficio postale. Mobili e suppellettili sono rigorosamente in pietra grezza: dai letti ai banchi di scuola fino a lettere, libri e sipari. 



Unica eccezione il centro bellezza, dove Wilma e compagne si fanno belle con decorazioni in osso. Il paesaggio preistorico è movimentato da alcuni dinosauri e brontosauri (realizzati in cemento e colorati), pronti per essere portati a passeggio al guinzaglio. Di lato alle case è parcheggiata l’automobile di Fred ovviamente in pietra. Il parco divertimenti di Flinstones Bedrock City è aperto tutti i giorni dalle 8 al tramonto. Comprende un ampio campeggio dove si può trascorrere la notte. Un’altra Flinstones Bedrock City si trova in un’area molto meno turistica, a Custer nel freddo South Dakota. Simile al precedente è aperto da metà maggio a inizio settembre.