giovedì 9 marzo 2017

Apple Pay presto anche in Italia

lastampa.it
andrea nepori

Il servizio di pagamento contactless per iPhone e Apple Watch arriverà nel nostro paese. Gli istituti di credito convenzionati all’inizio saranno tre: Unicredit, Carrefour Banca e Boon



Apple Pay si potrà utilizzare presto anche in Italia. Non ci sono ancora annunci ufficiali, ma sul sito dell’azienda californiana la pagina del servizio ora è disponibile anche in versione italiana, completamente tradotta, e riporta la scritta “in arrivo”. Apple ha localizzato anche le guide del suo sito di supporto. Le date di ultimo aggiornamento indicano che le modifiche alle guide sono state effettuate nelle ultime settimane.

Il servizio di pagamento contactless è stato lanciato dall’azienda nel 2014 negli USA ed arrivato gradualmente in più di una dozzina di paesi nel mondo. Il funzionamento è semplice: basta aggiungere una carta di credito supportata nell’applicazione, che la conserverà in maniera sicura, e poi basterà avvicinare l’iPhone o l’Apple Watch al POS compatibile con i pagamenti contactless. L’autorizzazione avviene grazie alla lettura dell’impronta digitale su Touch ID. 

Il procedimento è rapidissimo e soprattutto sicuro: né l’app né il rivenditore hanno accesso ai dati specifici della carta di credito, perché il pagamento viene approvato grazie ad un codice univoco del dispositivo, incrociato con l’identificativo della transazione. Il sistema è disponibile anche per gli acquisti online negli ecommerce convenzionati.

Al momento del lancio in Italia Apple Pay si potrà utilizzare con le carte di credito del circuito Visa o Mastercard emesse da tre istituti: Unicredit, Carrefour Banca e Boon. E qui c’è un annuncio nell’annuncio: Boon è una piattaforma che offre una carta prepagata e un’app di gestione del denaro che finora non era disponibile in Italia; molto probabilmente il servizio verrà lanciato in concomitanza con l’attivazione di Apple Pay.