lunedì 27 febbraio 2017

La seconda vita di Nokia: torna il 3310 e arrivano tre nuovi smartphone Android

lastampa.it
bruno ruffilli

Al Mobile World Congress rinasce l’azienda finlandese, con la sua idea di una tecnologia dal volto umano. E un po’ hipster



Nokia ha una storia lunga 150 anni ma guarda al futuro, con le reti 5G, la realtà virtuale e aumentata. Produce videocamere a 360 gradi e anche bilance elettroniche, smartwatch e dispositivi per il fitness: realizzati da Withings, avranno il marchio dell’azienda finlandese da quest’estate.

Ma al Mobile World Congress l’attesa è ovviamente per un telefono, e non uno qualsiasi: il Nokia 3310, lanciato dalla casa finlandese nel settembre 2000 e venduto in 128 milioni di esemplari. Torna, come previsto, ed è più sottile, più robusto, più bello. Ha un prezzo minimo, solo 49 euro, un (piccolo) display a colori e poche funzioni: chiamate, sms, un piccolo browser, qualche gioco, tra cui Snake. Che, per completare l’operazione nostalgia, rinasce anche come app all’interno di Facebook Messenger.

“L’amore per il marchio è immenso, la gente si fida di noi. Ma ora inizia una nuova era per Nokia”, dice il Ceo Arto Nummela, che parla del suo compito come di una “responsabilità immensa”. Poi parte la suoneria Nokia che tutti conoscono, cantata dal vivo da un coro di uomini e donne. “Torneremo ad essere uno dei nomi più importanti dell’industria mobile nel mondo”, spiega Nummela. E il nuovo capitolo comincia da un nuovo sistema operativo, un accordo con Foxconn, l’azienda che produce tra l’altro gli iPhone, e Hmd, la società finlandese che ora gestisce il marchio. 
L’accento è su una tecnologia semplice da usare, dal volto umano, forse pure un po’ hipster: la presentazione in certi punti ricorda un po’ Apple, ma con un tono di informale cordialità rarissimo nel mondo degli smartphone. Tutti si chiamano per nome e si danno del tu. 



Ed ecco il video del #Nokia3310 @LaStampa #MWC2017

Poi ci sono i fatti: tre smartphone Android che riprendono il filo del discorso dove si era interrotto tre anni fa, con l’acquisizione da parte di Microsoft. Quindi design essenziale, colori vivaci, materiali di qualità. E, finalmente, Android, quello della versione standard di Google, senza interfacce proprietarie. Tutta la gamma Nokia riceverà immediatamente gli aggiornamenti di sicurezza e del sistema operativo da Mountain View e potrà utilizzare Google Assistant.

Il Nokia 6 è il top, ma a prezzo contenuto: 229 euro per la versione normale, 299 per quella limitata in nero lucido. Arriva in tutto il mondo dopo il debutto in Cina, lo scorso dicembre, dove è stato venduto finora in oltre un milione di esemplari. “Il 74 per cento di chi lo ha acquistato - spiegano - non ha mai avuto un altro telefono Nokia. Il 5 ha un display da 5,2 pollici e corpo in alluminio in quattro colori, il 3 è il più piccolo (solo 5 pollici) e arriva in un mercato affollatissimo di concorrenti come Huawei, Samsung, Lenovo, Honor, Lg e tanti altri. Ma chissà che il tocco umano di Nokia non faccia la differenza.