sabato 21 gennaio 2017

Le 10 app spia per iPhone e Android

La Stampa



Cell Tracker
Un’app semplice che mantiene l’unica funzione che promette: tracciare qualcuno. L’utilizzo è consigliato nel caso di utenti aziendali. Un esempio? Se gestite una flotta di corrieri, postini oppure di fattorini per la pizza, potete installare sullo smarphone dei vettori l’app per vedere dove si trovano e organizzare meglio il lavoro. Per Android, gratis.




Children Tracker
I tempi cambiano e anche le abitudini dei ragazzi. Sempre più minorenni hanno uno smartphone e utilizzano i social network. Attraverso quest’app sarà possibile tenere traccia delle loro telefonate, messaggi, ricerche sul web e luoghi visitati, anche senza che lo sappiano, con una comoda funzione che permette di nasconderla dall’elenco di quelle installate. Per Android, gratis




Spy Message
Un semplice modo per inviare messaggi di testo ad un telefono senza che vengano memorizzati. Una volta si chiamavano “SMS Flash ” e si trattava di SMS che venivano visualizzati direttamente sul display del cellulare per poi sparire con la pressione di un tasto. Oggi non vengono più usati ma al loro posto vi sono app del genere che possono anche cancellare i messaggi in arrivo dopo un certo periodo di tempo. Per Android, gratis.




iSafe Spy
Un’app che serve a capire se qualcuno ha spiato il vostro iPhone. Come una piccola videocamera di sorveglianza, se un intruso cerca di accedere allo smartphone inserendo per due volte un PIN errato, la camera frontale dell’iPhone (quindi modelli dal 4 in su) scatta un bel “selfie” al ladro senza che se ne accorga, memorizzando poi la foto nel rullino. Per iOS, gratis




GPS Location Tracker
Come per Cell Tracker su Android, GPS Location Tracker permette di vedere dove si trova un determinato telefono sulla mappa. La differenza è che bisogna registrare l’iPhone sul sito dello sviluppatore per poter localizzare il dispositivo direttamente dal web, sperando che abbia la “Localizzazione” attiva. Per iOS, 0,89 €.




Agente Segreto
Un’app tuttofare degna del miglior Ispettore Gadget. Al suo interno c’è un localizzatore GPS, uno scanner Wi-Fi, una bussola e un analizzatore di suoni ambientali con spettrogramma in tempo reale. Alla fine tanto fumo per poche (reali) funzioni, ma anche l’occhio vuole la sua parte. Per Android, gratis.




Ear Spy
Si tratta di un’app che promette di “potenziare l’udito delle persone”. In realtà la sua funzione migliore è la possibilità di intercettare conversazioni audio attraverso lo smartphone lasciato con lo schermo spento e in apparante modalità stand-by. L’app infatti riesce ad inviare il suono direttamente ad un paio di cuffie Bluetooth e permettere a chi le indossa di ascoltare tutto a pochi metri di distanza. Per Android, gratis.




Security Cam
Una potente app per registrare video senza che nessuno se ne accorga. Secondo gli sviluppatori si tratta della sola “approvata e utilizzata a livello professionale da veri investigatori”. Tra le funzioni più interessanti c’è quella che permette di avviare la registrazione video quando, nella più completa calma, il sensore avverte dei movimenti nell’ambiente di ripresa. I video possono essere trasferiti in automatico su Dropbox o un account YouTube. Per iOS, 8,99 €.





Cell Tracker
Un’app semplice che mantiene l’unica funzione che promette: tracciare qualcuno. L’utilizzo è consigliato nel caso di utenti aziendali. Un esempio? Se gestite una flotta di corrieri, postini oppure di fattorini per la pizza, potete installare sullo smarphone dei vettori l’app per vedere dove si trovano e organizzare meglio il lavoro. Per Android, gratis.




Children Tracker
I tempi cambiano e anche le abitudini dei ragazzi. Sempre più minorenni hanno uno smartphone e utilizzano i social network. Attraverso quest’app sarà possibile tenere traccia delle loro telefonate, messaggi, ricerche sul web e luoghi visitati, anche senza che lo sappiano, con una comoda funzione che permette di nasconderla dall’elenco di quelle installate. Per Android, gratis.




Spy Message
Un semplice modo per inviare messaggi di testo ad un telefono senza che vengano memorizzati. Una volta si chiamavano “SMS Flash ” e si trattava di SMS che venivano visualizzati direttamente sul display del cellulare per poi sparire con la pressione di un tasto. Oggi non vengono più usati ma al loro posto vi sono app del genere che possono anche cancellare i messaggi in arrivo dopo un certo periodo di tempo. Per Android, gratis.




iSafe Spy
Un’app che serve a capire se qualcuno ha spiato il vostro iPhone. Come una piccola videocamera di sorveglianza, se un intruso cerca di accedere allo smartphone inserendo per due volte un PIN errato, la camera frontale dell’iPhone (quindi modelli dal 4 in su) scatta un bel “selfie” al ladro senza che se ne accorga, memorizzando poi la foto nel rullino. Per iOS, gratis.




GPS Location Tracker
Come per Cell Tracker su Android, GPS Location Tracker permette di vedere dove si trova un determinato telefono sulla mappa. La differenza è che bisogna registrare l’iPhone sul sito dello sviluppatore per poter localizzare il dispositivo direttamente dal web, sperando che abbia la “Localizzazione” attiva. Per iOS, 0,89 €.




Agente Segreto
Un’app tuttofare degna del miglior Ispettore Gadget. Al suo interno c’è un localizzatore GPS, uno scanner Wi-Fi, una bussola e un analizzatore di suoni ambientali con spettrogramma in tempo reale. Alla fine tanto fumo per poche (reali) funzioni, ma anche l’occhio vuole la sua parte. Per Android, gratis.




Ear Spy
Si tratta di un’app che promette di “potenziare l’udito delle persone”. In realtà la sua funzione migliore è la possibilità di intercettare conversazioni audio attraverso lo smartphone lasciato con lo schermo spento e in apparante modalità stand-by. L’app infatti riesce ad inviare il suono direttamente ad un paio di cuffie Bluetooth e permettere a chi le indossa di ascoltare tutto a pochi metri di distanza. Per Android, gratis.




Security Cam
Una potente app per registrare video senza che nessuno se ne accorga. Secondo gli sviluppatori si tratta della sola “approvata e utilizzata a livello professionale da veri investigatori”. Tra le funzioni più interessanti c’è quella che permette di avviare la registrazione video quando, nella più completa calma, il sensore avverte dei movimenti nell’ambiente di ripresa. I video possono essere trasferiti in automatico su Dropbox o un account YouTube. Per iOS, 8,99 €.




mSpy
Una delle app che ha destato più clamore, soprattutto per la tempistica di uscita in tempi in cui si fa un gran parlare di privacy digitale e monitoraggio governativo. Il suo utilizzo è davvero vasto: dal controllo delle chiamate, alla posizione geografica, fino all’analisi delle parole scritte sulla tastiera. Gli sviluppatori non fanno nulla per nascondere le funzioni della loro app, anzi la dichiarano la soluzione “numero 1 per il monitoraggio”. Attenzione, perché gran parte delle funzioni, se usate senza autorizzazione all’interno delle mura domestiche, possono costituire motivo di denuncia penale
. Per iOS e Android, abbonamento mensili e partire da 39,00 €




mCouple
Storia odierna. Non sei sicuro della fedeltà del partner? Puoi metterlo alla prova, monitorando notte e giorno il suo smartphone. L’app è stata ideata proprio dall’azienda che c’è dietro la famosa mSpy e permette di spiare ogni azione sullo smartphone del proprio compagno/a. Nato come servizio da offrire ai genitori sui dispositivi dei figli, gli sviluppatori hanno ben capito che un’app del genere avrebbe sfondato tra gli inaffidabili e insicuri partner. Per iOS e Android, gratis.