lunedì 23 gennaio 2017

I cinque segreti della superlimousine (blindata) di Donald Trump

Corriere della sera

di Roberto Bruciamonti
È la Cadillac One, sviluppata dalla General Motors, dal valore di un milione e mezzo di dollari
Nel vano anteriore vi sono degli erogatori di lacrimogeni e dentro delle bombole di riserva

La Cadillac One

La Cadillac One, ovvero la berlina di rappresentanza utilizzata da Donald Trump durante “l’inauguration day” è stata sviluppata congiuntamente dalla General Motors e dalle autorità federali statunitensi. La General Motors ha ricevuto per lo sviluppo di questa vettura un compenso di 15.800.765 dollari e ognuna delle tre Cadillac blindate ordinate con il primo contratto ha un costo compreso tra il milione e il milione e mezzo di dollari. La vettura è realizzata praticamente a mano e, anche se la linea ripropone i motivi stilistici delle attuali berline della Casa, in realtà è basato sul telaio di un autocarro medio, visto che il peso in ordine di marcia è superiore a 5 tonnellate.


Erogatori di lacrimogeni

I dispositivi di sicurezza e l’armamento di cui Cadillac One è equipaggiata sono per la maggior parte coperti da segreto, anche se si sa che l’abitacolo è assolutamente isolato dall’esterno e nel bagagliaio sono contenute bombole con aria di riserva che garantiscono agli occupanti la sopravvivenza anche in ambiente completamente saturo di gas da guerra. All’esterno, all’altezza dei paraurti anteriori, sono collocati erogatori che possono emettere gas lacrimogeni, mentre la blindatura, realizzata con tecniche miste, prevede sia piastre blindate tradizionali in acciaio sia elementi in Kevlar. Le porte hanno uno spessore di circa 20 centimetri e sono in grado di resistere all’impatto di proiettili anticarro lanciati da armi portatili.


Massimo a 100 km orari

Non è noto il tipo di motore installato sulla Cadillac One utilizzata per “l’inauguration Day”, in quanto ognuno dei tre esemplari finora costruiti è in pratica un modello unico. Si sa però che i motori utilizzati sono dei V8 a benzina della serie Vortec (8,1 litri) con potenza di 330 cavalli o, in alternativa dei diesel della serie Duramax (6,6 litri) in grado di sviluppare 303 cavalli. Le unità a benzina possono arrivare a consumare fino a 70 litri di benzina ogni 100 chilometri (che equivalgono a una percorrenza di circa 1,4 chilometri con un litro), mentre i diesel si accontentano di circa 40 litri ogni 100 chilometri (vale a dire che percorrono circa 2,5 chilometri con un litro). Dato il peso notevole, la rapportatura è particolarmente corta, con una velocità massima che sfiora a malapena i 100 chilometri orari.


Le vecchie limousine di Obama? Rottamate

Il progetto dell’attuale Cadillac One è stato messo in cantiere a partire dal 2013, quando i responsabili della sicurezza presidenziale avevano valutato che la flotta di 12 limousine presidenziali utilizzate dal presidente Obama non sarebbero state all’altezza di sopportare le ipotizzabili minacce future alla vita del presidente. Con l’entrata in servizio delle nuove limousine, le vecchie Cadillac saranno gradualmente avviate alla rottamazione e distrutte: il loro equipaggiamento di sicurezza è top secret ed è destinato a rimanere tale.


La motorcade

Il corteo motorizzato che ha accompagnato Donald Trump il giorno del giuramento, la cosiddetta “motorcade”, è costituita da Suv Chevrolet, Tahoe e Suburban, equipaggiate non solo per reagire ad attacchi diretti, ma anche per scongiurare sistemi di offesa più sofisticati: uno dei grossi Suburban, per esempio, è dotato di sofisticate sistemi di contromisure elettroniche, mentre un altro è dotato di un Jammer capace di bloccare nel caso tutte le frequenze per impedire che vengano attivati eventuali ordigni telecomandati