mercoledì 11 gennaio 2017

Facebook si prepara a inserire la pubblicità nei video

La Stampa
lorenzo longhitano

Gli editori che pubblicano sulla piattaforma di Mark Zuckerberg avranno presto la possibilità di inserirvi clip promozionali, ma a due condizioni



Prima o poi doveva succedere: la pubblicità sta per arrivare anche all’interno dei video di Facebook. Secondo fonti interpellate da Re/Code il social network di Mark Zuckerberg starebbe approntando una soluzione per inserire clip promozionali all’interno dei filmati presenti sulla piattaforma. Non è chiaro quando la modifica sarà effettivamente apportata, ma per il momento sembra che il meccanismo non sarà automatico; si tratterà piuttosto di un’opportunità concessa agli editori che desiderano trarre dei profitti dai contenuti che pubblicano sul social network. Come avviene su YouTube, questi ultimi intascheranno il 55% dei ricavi derivanti dalla vendita degli annunci, mentre il restante 45% andrà a Facebook.

I video dovranno avere una durata minima di 90 secondi e lo stacco pubblicitario potrà interrompere la riproduzione soltanto dopo 20 secondi, due condizioni che Facebook potrebbe aver posto per un motivo ben preciso: incentivare la produzione di contenuti ricchi di sostanza e di qualità, che tengano alta l’attenzione dello spettatore fino al momento dello spot e che lo incoraggino a guardarlo tutto pur di terminare la visione. Con 100 milioni di ore di visualizzazione accumulate nel 2016, la speranza di Facebook è quella di trasformare l’attuale, frammentato panorama dei video ospitati su Facebook in un sistema di contenuti da poter monetizzare in modo efficace e nel quale possano vincere tutti: gli inserzionisti l’attenzione degli utenti, gli editori la giusta ricompensa per i contenuti pubblicati, e i frequentatori dei social network video interessanti e confezionati con cura.