lunedì 2 gennaio 2017

Ecco perché non dovete inviare email importanti di lunedì

repubblica.it
Lori Janjigian


Juice Images / AGF

Scrivere email efficaci può essere difficile. Otterrete una risposta? L’oggetto del vostro messaggio è abbastanza attraente perché qualcuno scelga di cliccarci sopra? Il testo è troppo prolisso? Boomerang è una applicazione che si concentra sulla produttività delle email, per migliorarle. Hanno scoperto che una cosa è certa – i lunedì hanno un pessimo effetto sulle vostre email. La scoperta nasce dall’analisi di oltre 250mila email: Boomerang ha verificato che le email mandate di lunedì di solito hanno più refusi nell’oggetto e quindi hanno un tasso di risposte inferiore.

NUMERO MEDIO DI ERRORI NEL SOGGETTO DI UNA MAIL PER GIORNO DELLA SETTIMANA

Fonte: Boomerang

Infatti lo studio ha dimostrato che i tassi di risposte scendono di circa il 14 per cento quando il soggetto contiene uno o più errori. I refusi più comuni sono state le lettere lasciate impropriamente minuscole, gli errori ortografici e la punteggiatura scorretta.

“Se ricevete una email il cui oggetto è pieno di errori, potreste pensare che si tratta di spam e non aprirla neppure, figuriamoci rispondere” ha detto a Business Insider Brenda Greenley, data scientist di Boomerang. “Ci aspettiamo che quegli errori abbiano un maggiore effetto sull’eventualità che qualcuno legga o risponda ad una email generica da parte di una società, rispetto alle email mandate da amici o colleghi”.

Ma non è tutto. Boomerang ha anche scoperto che le email mandate di lunedì tendono ad avere i sentimenti più negativi nel loro oggetto.

“SENTIMENTO” MEDIO NEL SOGGETTO DELLE MAIL PER GIORNO DELLA SETTIMANA

Fonte: Boomerang
“Abbiamo scoperto che email moderatamente positive e moderatamente negative ottengono più risposte delle email neutre o di quelle con eccessiva positività o negatività” dice Greenley.
Quindi sebbene i lunedì possano essere una seccatura, non lasciate che influenzino le vostre email. Assicuratevi che non ci siano refusi e che quello che scrivete nel vostro oggetto non sia completamente negativo.

O semplicemente aspettate un giorno prima di premere il pulsante “invia”.