sabato 21 gennaio 2017

Ecco come calcolare da soli l’Isee

La Stampa
paolo baroni

L’Inps ha messo on line un nuovo simulatore che consente alle famiglie di comprendere la loro situazione economica



Dovete presentare l’Isee per iscrivere vostro figlio alla scuola materna, pagare la mensa scolastica oppure le tasse universitarie? Se volete avere un’idea del vostro livello di reddito per orientarvi potete utilizzare il nuovo simulatore messo in rete dall’Inps. Il nuovo applicativo consente il calcolo simulato dell’Isee ordinario. Lo strumento – spiega una nota dell’ente- è stato elaborato per rispondere alle esigenze espresse da cittadini e soggetti istituzionali, a vario titolo interessati all’uso dell’Isee come parametro di misurazione della situazione economica delle famiglie.

La nuova procedura offre la possibilità al cittadino di avere, in tempo reale, un indicatore che simula il valore Isee in assenza della presentazione della Dichiarazione sostitutiva unica (Dsu). Il nuovo applicativo fornisce uno strumento di guida ed orientamento che permette all’utente di comprendere la situazione economica del proprio nucleo familiare, al fine di valutare in anticipo il potenziale accesso alle prestazioni sociali agevolate.

Come è noto l’Isee, sigla che sta per «Indicatore della situazione economica equivalente», è uno strumento indispensabile per richiedere prestazioni sociali agevolate, ovvero di tutte le prestazioni o servizi sociali o assistenziali la cui erogazione dipende dalla situazione economica del nucleo familiare del richiedente. La dichiarazione può essere utilizzata anche per l’accesso a servizi di pubblica utilità a condizioni agevolate (telefono fisso, luce, gas ecc.) qualora sia così previsto dalle autorità e dalle amministrazioni pubbliche competenti.

L’Inps avverte che il valore calcolato all’esito della simulazione non sostituisce, ovviamente, il valore ufficiale che si ricava unicamente dall’attestazione Isee rilasciata a seguito di presentazione della Dsu. Infatti mentre il simulatore si basa esclusivamente sulle informazioni anche aggregate di reddito e patrimonio inserite dall’utente negli appositi campi, l’attestazione Isee è calcolata sui dati di reddito e patrimonio verificati dall’Inps e da Agenzia dell’Entrate.