venerdì 27 gennaio 2017

Dopo il funerale, ogni giorno il cane va alla tomba del suo proprietario

La Stampa
fulvio cerutti



Per il piccolo Cesur la fedeltà e l’amore per il suo amico umano hanno un significato davvero profondo. La scorsa settimana, dopo anni di malattia che lo aveva lasciato paralizzato, Mehmet Ilhan è morto in un ospedale vicino alla sua casa a Bursa, in Turchia. Per gli ultimi due anni della sua vita, il cagnolino Cesur gli è stato un fedele compagno di vita e la sua morte è stato un evento particolarmente straziante.



«Quando mio padre era in ospedale durante i suoi ultimi giorni di vita, Cesur ha smesso di mangiare» ha raccontato uno dei figli dell’uomo deceduto. Ma nessuno si sarebbe mai aspettato di vedere quello che sarebbe successo dopo.



Quando la salma di Mehmet Illhan è stata riportata a casa, Cesur gli è rimasto sempre vicino e non ha mai voluto muoversi da lì. Anche quando il corteo funebre si è mosso per andare nella moschea locale per il funerale, il cane non è mai allontanato. Lo stesso è successo durante la cerimonia: si è seduto accanto alla bara, con la testa tristemente bassa.



Cesur non si è perso uno di quei momenti, compresa anche la sepoltura. ora il cagnolino vive a casa con il figlio dell’uomo deceduto, ma il suo cuore continua a essere legato al suo ex proprietario: negli ultimi cinque giorni dopo il funerale, Cesur è uscito di casa ed ha attraversato metà città per andare a trovare il suo vecchio amico. Il figlio dell’uomo deceduto lo ha scoperto rimanendo a casa dal lavoro e seguendolo.





«Le persone che lavorano nel cimitero lo hanno sempre visto arrivare la mattina per visitare la tomba di mio padre» racconta l’uomo che ha deciso di rendere omaggio al genitore defunto insieme a Cesur. Un amore davvero eterno.