mercoledì 11 gennaio 2017

Cicciolina fa causa a Google: "Mai fatto sesso con un cavallo"

Marta Proietti - Mar, 10/01/2017 - 18:53

L'ex pornostar chiederà un risarcimento pari a 70 milioni di euro e la rimozione di tutti i link che equivocano sulla scena del cavallo



"C'è gente infame che specula e lucra su questa bufala per qualche migliaio di click in più. Dovrebbero vergognarsi. Essere sbattuti in galera. È un incubo senza fine. Ma adesso basta, i colpevoli devono pagare", si sfoga così Ilona Staller, in arte Cicciolina, su FQMagazine.

Il riferimento è al famoso film degli anni '80 "Cicciolina number one", diretto dal defunto Riccardo Schicchi, in cui l'ex pornostar farebbe sesso con un cavallo ma, spiega Cicciolina, si è trattato di un fraintendimendo: "Nella pellicola io sto su un calesse e lì vicino si materializza una ragazza che finge di scambiarsi affettuosità indicibili con uno stallone in carne, nitrito, sesso smisurato e ossa… È bastato questo scambio di identità per condannarmi alla dannazione virtuale eterna".

Per questo motivo la Staller ha deciso di fare causa a Google chiedendo la rimozione completa di tutti i link che equivocano sulla scena del cavallo (video, foto e testi) nonché un risarcimento danni per 70 milioni di dollari, più altri nove per le spese legali. A confermare la decisione è il suo stesso legale, Luca Di Carlo.

Non ci sta Cicciolina ad essere associata a quel film: "Io sono sempre stata una pacifista, un'animalista! Detesto la zoofilia. Tutto quello che è accaduto dopo è uno schifo. Un abominio. Mi sono salvata solo grazie alla mia tempra forte".