domenica 25 dicembre 2016

L'iPhone di Trump da 150mila dollari e altri smartphone da lusso sfrenato

Corriere della sera

di Alessio Lana
Non c'è limite allo sfarzo (e al pacchiano) tra telefoni con scocca in marmo, quelli dedicati
a Putin, quelli ornati d’oro e diamanti e follie che volano oltre il milione di euro

Il «Trump» iPhone

Chi pensa che oggi gli smartphone costino una fortuna deve ricredersi: non che non sia vero, i portabandiera delle case più blasonate volano spesso oltre i mille euro, ma sul mercato ci sono dispositivi dai prezzi così pieni di zeri da far apparire i nostri gioiellini come dei giocattoli. L'ultimo in ordine di apparizione lo vediamo qui sotto: è in tutto e per tutto un iPhone, solo che costa 151mila dollari.



Realizzato dal negozio degli Emirati Arabi «Goldgenie», è tutto in oro, ha 450 diamanti di purezza VS1 che tempestano il logo della Apple e tutto il bordo. In più, ha un'incisione esclusiva che rappresenta Donald Trump. A quanto rivelato dal negozio di Sharjah, una città vicino Dubai, il disegno è stato richiesto da una cliente cinese e, dopo averlo realizzato, hanno pensato di metterlo in vendita a tutti.

Oro e diamanti

La stessa azienda del «Trump phone», Goldgenie ha questo iPhone 7 placcato oro a 24 carati con 800 diamanti a ben 15mila euro.


.

Ancora The Donald

Gli appassionati di Trump potranno anche acquistare l'iPhone dell'azienda russo-italiana Caviar dedicato al neo presidente. Il prezzo è di tremila euro.


C'è anche Putin

Per duecento euro in più rispetto al Trump iPhone, la Caviar offre la versione sempre in oro con l'effigie di Putin.


Qui si vola oltre il milione

Il telefono più esagerato sulla piazza però è il Brikk Bespoke Collection, un iPhone 7 che, a seconda della configurazione, può essere tempestato di così tanti diamanti da raggiungere il prezzo di 1,3 milioni di euro. Una cifra colossale per un dispositivo che, dopo un anno, sarà comunque vecchio.

Inciso nel marmo

Non ha certo bisogno di cover questo Mobiado Grand Touch EM Marble. Smartphone Android con display Super Amoled da 4,65 pollici (720p) dal processore non dichiarato si distingue dalla massa perché viene assemblato a mano all'interno di una custodia in marmo che lo rende unico come il prezzo. Il cartellino infatti segna 3.100 euro.


Meglio il blu

La follia alla Trump non è certo l'unica che troviamo sul mercato. Fin dai primi cellulari tante aziende hanno creato telefoni esclusivi che unissero alta tecnologia e lusso sfrenato. Una delle più note è Vertu che realizza smartphone Android che svettano oltre i diecimila euro, come questo Sky Blue. Realizzato in pelle di vitello trapuntata e titanio spazzolato, ha dettagli in oro rosso e auricolari in ceramica nera e un prezzo da capogiro: 18.500 euro. Non male per un dispositivo che, a livello hardware non è poi così eccezionale. È dotato infatti di processore Snapdragon 810 octa-core, 4GB di Ram, display 1080p da 5,2 pollici (428ppi), fotocamere da 21 e 2,1 MegaPixel e 64 GB di memoria interna.


A prova di bomba

Pensato per la sicurezza assoluta, il Sirin Solarin Crystal White Carbon Dlc è dotato di sistemi crittografici di livello militare che proteggono tutte le nostre comunicazioni ma anche di una preziosa scocca che ne porta il prezzo a 15mila euro. A dirla tutta è il più avanzato degli smartphone di lusso: il guscio in carbonio simil diamante infatti racchiude un display da 5,5 pollici 2K, processore Snapdragon 810 Octa-core, 4 GB di Ram e 128 GB di memoria interna.


Quasi 100mila euro

Ed ecco il Goldvish Eclipse, che nella versione Desiring Arcadia - Onyx Alligator vola a ben 92.900 euro. Tasse escluse. Merito certamente dei 320 diamanti taglio brillante e della pelle di coccodrillo visto che, a livello hardware, è solo un Android da 5,5 pollici con processore Snapdragon Quadcore e 64GB di memoria interna.