sabato 17 dicembre 2016

Google lancia FotoScan, un'app per digitalizzare le foto stampate

La Stampa
dario marchetti

Disponibile gratuitamente su iOS e Android, questo scanner del futuro trasforma le foto rimaste in soffita in immagini digitali da condividere sui social o archiviare nel cloud



Dall'infinito cosmo di app progettate a Mountain View, nella sede di Google, ogni tanto ne spunta qualcuna più curiosa del solito. Che ha a che fare con la tecnologia del momento ma anche coi ricordi del passato: è il caso di FotoScan, un'applicazione gratuita per iOS e Android che consente di utilizzare un semplice smartphone per scannerizzare e digitalizzare le vecchie foto rimaste in soffitta.
Proprio come l'app di videochat Google Duo, FotoScan è stata progettata per un utilizzo semplice e immediato: una volta scaricata dal Play Store o dall'App Store, basta aprire l'app, inquadrare la fotografia che si vuole scannerizzare e premere il pulsante di scatto. FotoScan elaborerà l'immagine per qualche istante, facendo poi comparire sullo schermo quattro grossi punti bianchi: a quel punto bisognerà ruotare lo smartphone per posizionare i cerchi al centro dello schermo, finché non diventeranno blu.

L'app penserà al resto, ritagliando, raddrizzando ed eliminando i tipici riflessi che compaiono quando si fotografa una fotografia. L'immagine ottenuta potrà essere poi salvata sia sullo smartphone che su Google Foto, l'app per la catalogazione e l'archiviazione online di immagini targata Big G. Che potrà anche essere utilizzata per modificare le foto e migliorarle grazie ai filtri applicati in automatico dall'intelligenza artificiale dell'app, in grado di scegliere le impostazioni migliori a seconda delle condizioni di luce e della temperatura dei colori.