sabato 26 novembre 2016

Israele, una statua di 3.800 anni fa “anticipa” Rodin

La Stampa

Scoperta durante scavi archeologici, sembra l’antenata del “Pensatore”



Archeologi israeliani hanno rivelato di avere ritrovato una statuetta di circa 3800 anni fa che sembra l’antenata del “Pensatore”, opera che lo scultore Auguste Rodin realizzò nel 1902. 

Rinvenuta durante scavi effettuati a Yehud nel centro di Israele, la statuetta, risalente appunto alla parte centrale dell’Età del Bronzo, appare in perfetto stato di conservazione e sovrasta un vaso di ceramica. Secondo Gilad Itach, l’archeologo che ha diretto lo scavo, la fattura dell’opera ha visto prima la preparazione del vaso e «dopo l’apposizione della statuetta che non appare sia mai stata scoperta in precedenti ricerche. 

Il livello di precisione e di attenzione al dettaglio nel creare questa scultura di circa 4000 anni fa è impressionante. Il collo della brocca è servito come base per formare la parte superiore della figura. Dopo questa sono stati aggiunti le braccia, le gambe e la faccia». Ma quello che colpisce, esaltato dal fatto che la faccia appoggia su una mano, è l’espressione riflessiva del viso.