martedì 29 novembre 2016

Cos’è Telegraph, la nuova piattaforma per i blog di Telegram

La Stampa
dario marchetti

Non serve nemmeno un account: bastano pochi clic per scrivere un post da pubblicare in Rete e diffondere sia nei social che nel’app di messagistica. Che così si prepara a diventare una piattaforma di contenuti



Anche se il nome è praticamente identico, il celebre quotidiano britannico non c’entra nulla: la piattaforma Telegraph, appena lanciata dall’app di messaggistica Telegram, è infatti una nuova e curiosa piattaforma di blogging. Con un’interfaccia semplicissima e priva di fronzoli, in pieno stile Medium, Telegraph punta a rendere i blog qualcosa di istantaneo e alla portata di tutti. Per scrivere un post infatti non serve nemmeno registrare un account: basta andare sul sito telegra.ph, inserire un titolo e iniziare a riempire la pagina con testi, foto, video e altri elementi multimediali. Una volta premuto il tasto “pubblica”, il sistema genererà un link da condividere sui social.

E ovviamente anche su Telegram, dove grazie alla funzione Instant View, simile agli Instant Articles e alle Accelerated Mobile Pages di Google, il post sarà visualizzabile in pochi millisecondi, senza caricamenti e rallentamenti di alcun tipo.

Per bizzarra che sia, la mossa di Telegram non è poi così inedita: a giugno già Snapchat aveva lanciato Real Life, una rivista online nata sotto l’ala protettrice del social network più amato dagli adolescenti. L’arrivo di Telegraph poi ha un obiettivo ben preciso: fare in modo che gli utenti rimangano il più possibile all’interno dell’app, senza il bisogno di utilizzare altri servizi: «Con Telegraph - si legge sul sito ufficiale di Telegram -, i vostri canali potranno pubblicare storie e articoli proprio come i media mainstream». Un ulteriore conferma del fatto che le app, soprattutto quelle di messaggistica, sono sempre più simili a piattaforme multiuso, in grado di farci parlare con amici e parenti ma anche di utilizzare i servizi più disparati, pagamenti digitali compresi, senza mai cambiare schermata.