giovedì 13 ottobre 2016

Pulire lo smartphone? Missione possibile. O quasi

La Stampa
G.M.

Gli smartphone sono veri e propri ricettacoli di germi. Ma come si possono pulire senza danneggiarli?

Pulire lo smartphone

Lo smartphone è uno degli oggetti più sporchi con cui abbiamo a che fare durante la giornata. Alcuni studi indicano che sulla sua superficie si annidino addirittura 18 volte più batteri che in un bagno pubblico. Il  touchscreen è una delle invenzioni meno igieniche dell’età moderna, eppure fa parte della nostra quotidianità come nient’altro. Una volta apprese queste nozioni, viene spontaneo chiedersi: come pulire lo smartphone? Il Business Insider UK suggerisce 3 possibilità, ma ognuna ha i suoi pregi e difetti. L’efficacia al 100% sembrerebbe irraggiungibile: vediamo perché.

Pulire lo smartphone in modo light
Apple lo suggerisce come unico modo per pulire l’iPhone. Ma secondo la rivista è un metodo che ha un’efficacia solo superficiale. Si tratta semplicemente di strofinare il telefono con un panno di microfibra asciutto. In questo modo effettivamente si rimuovono la polvere e le impronte digitali, ma i batteri hanno bisogno di ben altro per venire debellati. E tuttavia solventi, detersivi, prodotti per la pulizia della casa non sono affatto consigliati, perché possono rovinare l’apparecchio.
Pulire lo smartphone con sostanze chimiche
Si può quindi ricorrere alle sostanze chimiche. Metodo che tuttavia Apple non approva, e la ragione sta nel fatto che alcune componenti del device possono venire danneggiate. Business Insider suggerisce – pur ammettendone la non totale sicurezza – di creare un detergente a base di alcool isopropilico al (40%) e di acqua (60%). Imbevendo un panno di microfibra nella soluzione, si può procedere con delicatezza a strofinare lo smartphone solo sulla parte posteriore. Le parti più piccole e le scanalature si possono pulire con un cotton fioc imbevuto di soluzione detergente. Il monitor invece può danneggiarsi, quindi è meglio evitare.
Pulire lo smartphone con i raggi UV
L’unico modo per eliminare completamente i batteri senza rischiare di mettere in pericolo il telefono, è quello di usare i raggi UV. Esistono in commercio degli sterilizzatori che annientano i batteri grazie alla luce ultravioletta. Tuttavia questa soluzione può essere costosa. E, diciamoci la verità, utile solo in caso di forte germofobia o di situazioni in cui è richiesta una totale sterilizzazione.