domenica 23 ottobre 2016

Il museo più piccolo del mondo? E' in una cabina telefonica dello Yorkshire

La Stampa
noemi penna



Avete presente le iconiche cabine telefoniche rosse londinesi? Ecco: una di loro sta vivendo nuova vita, trasformata in qualcosa di eccezionale. E' diventata il più piccolo museo al mondo. La cabina è stata ristrutturata e trasformata in una mini sala museale collocata nel centro di Warley, un villaggio dello Yorkshire (Regno Unito), davanti al ristorante Maypole Inn.



Il Warley Museum è stato realizzato nell’ambito del programma «Adotta una cabina», promosso dalla British Telecom. La vecchia cabina rossa soppiantata dall’utilizzo dei cellulari è stata sottoposta a un progetto di riqualificazione voluto dalla Warley Community Association e trasformata in un'inusuale attrazione turistica, appena inaugurata.



Altre comunità hanno riconvertito le vecchie cabine in librerie o torrette per i defibrillatori. L’idea di Warley è stata invece di arricchire il turismo della città, mettendo in bella mostra i cimeli della storia locale, tra vecchie foto, antichi gioielli, antiquariato e incisioni sul vetro. Il lavoro e la pianificazione sono opera di Eliana Bailey, presidentessa della Wca, del marito falegname Doug e degli artisti Paul e Chris Czainski. E le mostre cambieranno ogni tre mesi.



Insomma, un museo da Guinness dei primati che aspetta solo il riconoscimento formale. E anche se al suo interno c'è posto per un solo visitatore alla volta, non ci sono orari di apertura: basta aprire la porta per visitarlo gratuitamente. «Abbiamo già avuto una risposta fenomenale», ha dichiarato Eliana Bailey. «La gente pensava fosse impossibile, ma quando sono entrati non potevano credere ai loro occhi».