venerdì 12 settembre 2014

Apple, quanto costano i nuovi iPhone nel resto del mondo? Ecco le tariffe

Il Mattino


1L'Italia avrà i prezzi più alti per l'acquisto dei nuovi iPhone. Ma quanto costerà all'estero il melafonino tanto atteso? Ecco le tariffe in giro per il mondo.

Listino prezzi

ITALIA
iPhone 6 da 4.7 pollici 16 GB: 729€
iPhone 6 Plus da 5.5 pollici 16 GB: 839€

FRANCIA iPhone 6 da 4.7 pollici 16 GB: 709€
iPhone 6 Plus da 5.5 pollici 16 GB: 809€

GERMANIA
iPhone 6 da 4.7 pollici 16 GB: 699€
iPhone 6 Plus da 5.5 pollici 16 GB: 799€

USA (Va aggiunta la tassa VAT)
iPhone 6 da 4.7 pollici 16 GB: 649$ (502€)
iPhone 6 Plus da 5.5 pollici 16 GB: 749$ (579€)

HONG KONG
iPhone 6 da 4.7 pollici 16 GB: 5.588 HK$ (557€)
iPhone 6 Plus da 5.5 pollici 16GB: 6.388 HK$ (637€)

L'hard disk portatile per collegarsi in Wi-Fi a smartphone, tablet e fotocamere

Il Mattino

1
WD, azienda di Western Digital e leader mondiale nelle soluzioni storage connesse, ha presentato My Passport Wireless, un disco storage con funzionalità Wi-Fi di semplice utilizzo che consente agli utenti di salvare, accedere e condividere i propri contenuti con qualsiasi smartphone, tablet, computer o altro dispositivo, senza necessità di cavi.

Per chi viaggia spesso per lavoro, per la famiglia in vacanza o per il creativo che lavora in mobilità, il drive My Passport Wireless rappresenta un modo semplice di collegare tutti i dispositivi informatici e mobili senza la necessità di cavi o di connessione internet. Inoltre, per gli utenti che necessitano di trasferire grandi quantità di dati, il disco My Passport Wireless offre la possibilità di utilizzare una connessione USB 3.0 ad alta velocità.

«Giunta quest’anno a celebrare il suo decimo anniversario, la linea di hard disk portatili My Passport di WD ha registrato un successo senza precedenti» spiega Jim Welsh, executive vice president, WD Content Solutions Business e worldwide sales. «Il nostro nuovo disco My Passport Wireless continua l’evoluzione di questa famiglia, affrontando un problema comune per gli utenti mobili di oggi, ovvero il fatto di avere troppi dispositivi con storage limitato e nessun modo di scaricare i loro contenuti per liberare spazio quando sono in movimento.

Ora, gli utenti avranno a disposizione un disco per archiviare in maniera semplice i contenuti da tutti i loro dispositivi e goderseli mentre sono in movimento». Il disco My Passport Wireless è attualmente disponibile presso i rivenditori e i negozi online, oltre che nel wdstore.com. Il prezzo di vendita raccomandato è di 149,90 per la versione da 500GB, 199,90 Euro per la versione da 1 TB e 299,90 Euro per la versione da 2 TB. L’app mobile WD My Cloud è disponibile per il download gratuito su App Store™ e Google Play™.


Apple, Steve Jobs era un papà «poco tecnologico»: limitato l'uso di iPad ai figli

Il Mattino

1
Steve Jobs era un papà "poco tecnologico", limitando l'uso delle tecnologie dei suoi figli a casa. A rivelarlo il New York Times citando un'intervista al fondatore della Apple poco dopo il lancio dell'iPad. Per Jobs la cena a tavola in cucina tutti insieme parlando di libri e di altre temi era un "must" e nessuno durante questo appuntamento ha mai tirato fuori un iPad. I suoi figli - secondo indiscrezioni - non erano dipendenti dai dispositivi tecnologici.

I limiti imposti da Jobs mostrano una tendenza comune a quella osservata in altri amministratori delegati di società tecnologiche, le cui abitazioni non sono un "computer" con pareti "touch screen" e i cui figli hanno rigidi orari per l'uso di tecnologie. L'amministratore delegato di Twitter, Dick Costolo, concede ai figli l'uso di gadget tecnologici solo in salotto, per il resto i dispositivi sono banditi dalle altre stanze.

Pc con un sistema operativo di 'serie'? La Cassazione contro Hp: "rimborso di 140 euro"

Il Mattino

1
ROMA - «Chi acquista un computer sul quale sia stato preinstallato dal produttore un determinato software di funzionamento (sistema operativo) ha il diritto, qualora non intenda accettare le condizioni della licenza d'uso del software propostegli al primo avvio del computer, di trattenere quest' ultimo restituendo il solo software oggetto della licenza non accettata, a fronte del rimborso della parte di prezzo ad esso specificamente riferibile», ha stabilito la Cassazione, confermando 140 euro di rimborso a un consumatore fiorentino.

Ad avviso della Cassazione, «nell'accertata assenza di controindicazioni tecnologiche, l' 'impacchettamentò alla fonte di hardware e sistema operativo Windows-Microsoft (così come avverrebbe per qualsiasi altro sistema operativo a pagamento) risponderebbe, infatti, nella sostanza, ad una politica commerciale finalizzata alla diffusione forzosa di quest'ultimo nella grande distribuzione dell'hardware (quantomeno in quella, largamente maggioritaria, facente capo ai marchi Oem più affermati)».

In questo modo, si verificherebbero «riflessi a cascata in ordine all'imposizione sul mercato di ulteriore software applicativo la cui diffusione presso i clienti finali troverebbe forte stimolo e condizionamento, se non vera e propria necessità, in più o meno intensi vincoli di compatibilità ed interoperabilità (che potremo questa volta definire 'tecnologici ad effetto commerciale') con quel sistema operativo, almeno tendenzialmente monopolista».

Questa è una «evenienza» - afferma la Cassazione nella sentenza 19161 della Terza sezione civile - a tal punto «concreta» da essere già «stata fatta oggetto sotto vari profili di interventi restrittivi e sanzionatori da parte degli organismi antritust Usa e della stessa Commissione Ue».
L'intervento della Suprema Corte si inscrive nello stesso solco di quelle delle autorità statunitensi e comunitarie a tutela del libero mercato.

Samgung gira spot video contro Apple: ecco la divertente parodia

Il Mattino

1
La guerra tra Apple e Samsung passa anche per le parodie e gli sfottò. L'azienda sudcoreana, infatti, ha pubblicato su YouTube dei divertenti video che prendono di mira il nuovo iPhone 6 e l'iPhone 6 Plus. Protagonisti degli spot-parodia sono due giovani dipendenti degli Apple store alle prese con i nuovi prodotti. Molte delle nuove caratteristiche degli iPhone di ultima generazione, infatti, sono già presenti da mesi sui disposibivi Samsung.

Guarda il video - 1
Guarda il video - 2
Guarda il video - 3